INSTAT: Circa 900 mila albanesi oltre i 25 anni non conoscono nessuna lingua straniera

Circa 900 mila albanesi di età superiore ai 25 anni non possiedono conoscenza di alcuna lingua straniera. La cifra è stata ricavata dall’INSTAT (l’equivaente albanese dell’Istat italiano, n.d.t.) nell’ambito dell’indagine 2017 sulla conoscenza delle lingue straniere nei giovani al di sopra dei 25 anni.

lingue straniere in albania

Secondo i risultati, circa 388.000 albanesi conoscono una lingua straniera, 163.000 ne conoscono due, mentre 47.000 ne conoscono più di tre.

Il sondaggio mostra che gli uomini hanno più competenze rispetto alle donne. Della popolazione totale oltre i 25 anni che conosce una lingua straniera, infatti, il 57% sono maschi e il 47% sono femmine.

Nella fascia di età 25-45, la conoscenza delle lingue straniere è più frequente che nelle altre fasce d’età. Altro elemento di classificazione, il grado di istruzione: più della metà degli adulti con istruzione di livello superiore conosce una lingua straniera.

Gli albanesi e le lingue straniere

Gli albanesi hanno cominciato tardi con la didattica delle lingue straniere nelle scuole e tramite programmi speciali. Prima della liberazione, le lingue straniere erano imparate in modo autodidatta mentre fu solo dopo la guerra degli anni ’50 che venne aperta la prima Cattedra di lingua russa.

Durante il lungo isolamento del regime, in Albania l’apprendimento delle lingue era limitato ad alcune di esse; solitamente nei gradi più bassi d’istruzione dominava il russo e molto raramente venivano insegnati il francese e l’inglese.

Più fortunati (nonostante dovessero essere molto prudenti) gli abitanti delle delle città costiere, che imparavano l’italiano attraverso i canali televisivi del Belpaese.

Fu dopo gli anni ’90, con la caduta della dittatura, che si ampliarono le occasioni di studio delle lingue straniere. Immediatamente nelle scuole cominciarono a diffondersi i curricula inglesi, francesi e inglesi. Recentemente, si è aggiunto tedesco.

Mentre molti altri albanesi, specialmente quelli con basso livello di istruzione, sono stati introdotti alle lingue straniere principalmente attraverso l’immigrazione.

Traduzione da http://www.monitor.al/instat-afersisht-900-mije-shqiptare-mbi-25-vjec-nuk-dine-asnje-gjuhe-te-huaj/

© 2018, Katia Pisani. All rights reserved.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.