Albania: i 7 migliori itinerari proposti dalla Tourradar

La Tourradar, piattaforma turistica che ha sede in 17 paesi e opera dal 2010, propone, nella sua offerta, ben 62 diversi tour offerti ai turisti stranieri per soggiorni che variano dai 3 ai 13 giorni. Settembre è il mese che presenta le maggiori proposte, ma si raccomanda di partire da aprile in poi, il periodo più favorevole per visitare l’Albania.

I prezzi partono da 214 euro a persona, ma ci sono anche itinerari più costosi che vanno dai 1.000 ai 2.000 euro.

Tutti i 62 itinerari completi sono consultabili sul sito ufficiale della Tourradar (la piattaforma opera come aggregatore dei pacchetti proposti da tour operator e agenzie viaggi mondiali), ma la rivista Monitor ne ha estrapolati 7, grossomodo nelle prime dieci posizioni. Io ci ho aggiunto le info un po’ più dettagliate traducendo direttamente dal sito inglese. Vediamo insieme.

Discover Albania, attraverso il quale si possono visitare 14 destinazioni. Parte e finisce a Tirana, ma si toccano altre località del nord e sud Albania. L’itinerario, prevalentemente storico, tocca, per esempio, Kruja, Scutari, Durazzo, il Monastero ortodosso di Ardenica, e ancora Valona e il Castello di Ali Pasha a Porto Palermo.

Albanian Riviera, un itinerario che parte e finisce con Saranda, ma che prevede visite anche a Berat, Durazzo, Tirana, Argirocastro e Himara. Con l’aiuto di una guida locale, si andrà alla scoperta degli Enkelej, una antica tribù indigena del tempo degli Illiri.

Arrampicata sulle Alpi albanesi (Hiking in Albanian Alps è il titolo in lingua inglese sul sito), un itinerario della serie ‘natura e avventura’ che parte e finisce a Tirana ma dedicato alla scoperta delle meraviglie del nord Albania, includendo non solo le montagne ma anche i Parchi nazionali di Theth e Valbona. Immancabile il traghetto per attraversare la gola del lago di Koman. L’itinerario prevede di dormire nelle tradizionali guest-house della zona.

Dieci destinazioni in dieci giorni (Highlights of Albania sul sito inglese). Parte con Tirana e si conclude con Kruje ed è realizzato principalmente con l’autobus. Tra le varie tappe, la Fortezza di Elbasan del 15° secolo, una passeggiata panoramica nel Parco di Drilon e una salto a vedere le koran, le trote endemiche tipiche del lago di Ohrid. Non mancheranno le visite anche a Berat, Korça, Voskopoje, Përmet, Occhio Azzurro, Argirocastro, Dhermi, al sito archeologico di Apollonia e all’Anfiteatro di Durazzo.

Arrampicata e giro in barca (Hiking and boat tour, in inglese), un tour che prevede l’esplorazione di rare bellezze naturali situate lungo la riviera ionica dell’Albania. In totale ci sono sette destinazioni da visitare, come Dhermi e Durazzo. E’ previsto un giro in barca alla scoperta della Penisola di Karaburun e una tappa alla grotta di Haji Ali. Ci si fermerà anche a Jalë, una delle spiagge più famose non solo dell’Albania, ma di tutta la costa ionica. Anche questo itinerario prevede di passare da Porto Palermo e il Castello di Ali Pasha e, in più, accompagna i turisti ad una passeggiata in alta quota sul Passo di Llogara, per una visita al Parco Nazionale.

Jeep Safari a Theth è un itinerario abbastanza breve (3 giorni) che offre un’esperienza diversa nella zona di Theth, nel nord dell’Albania. Una vacanza senza troppa programmazione, in cui si è liberi di girare per la valle, vedere le cascate e ammirare l’altro ‘Occhio Azzurro’ d’Albania.

Passeggiare in Albania (Walking in Albania, in inglese) è l’itinerario pensato per chi ama muoversi molto a piedi. Il tour, di 8 giorni, comprende sia l’Albania che il Kosovo e inizia da Tirana per concludersi a Kruja. Si visiteranno a piedi le Alpi albanesi, con le Valli di Theth e Valbona, Scutari e il Castello di Rozafa, ancora le cascate di Grunas e l’Occhio Azzurro di Kripë, un percorso a piedi di circa 5-7 ore e 15 km sul ‘Cerchio Bianco’, il punto panoramico più alto del Monte Ros. L’itinerario fa tappa anche a Prizren, in Kosovo.

Riadattamento dell’articolo originale in lingua albanese preso dalla rivista Monitor all’indirizzo http://www.monitor.al/10-turet-te-mira-per-te-vizituar-shqiperine-sipas-te-huajve/  

e della sezione specifica del sito della Tourradar (in lingua inglese) disponibile al link http://www.tourradar.com/d/albania

 

© 2017, Katia Pisani. All rights reserved.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *