Viaggio in Albania, ecco cosa consigliano gli inglesi

La lista dei consigli che gli inglesi offrono ai loro connazionali che vogliono visitare l’Albania è lunga.

Il sito gov.uk, recentemente aggiornato, riporta che oltre 80.000 britannici ogni anno visitano l’Albania e la maggior parte di essi non ha segnalato problemi.

L’ Albania è considerata un luogo sicuro per gli inglesi e soprattutto Tirana è vista come una città tranquilla. “Crimine e violenza si verificano in alcune zone, ma non sono diretti contro gli stranieri”, consiglia gov.uk.

Un elemento particolare che salta all’occhio è l’attenzione che i britannici consigliano di avere in termini di salute e di igiene. “L’ acqua del rubinetto in Albania può causare malattie, per cui si dovrebbe bere solo acqua in bottiglia. Se si beve latte, è necessario assicurarsi che sia UHT (sterilizzato in seguito a bollitura, n.d.t.) “.

Oltre a questi consigli, le agenzie inglesi offrono una serie di pacchetti turistici che presentano l’Albania come una destinazione attraente. La Kudutravel riserva ai visitatori dei tour che includono Albania, Macedonia e Kosovo intitolati “Camminare nella storia dell’Illiria”.

Si tratta di un tour che offre un soggiorno di 14 giorni a un prezzo di 2.690 sterline (3.173 euro). Un viaggio che permette visite a molte di quelle città in cui si possono ancora ritrovare le prime tracce della civiltà illirica. I visitatori potranno godere di gite ai laghi, come quelli di Koman o di Ohrid, ma anche conoscere la diversità del Parco Nazionale Galicica in Macedonia.

Un’ occasione per promuovere alcune destinazioni che hanno molto in comune, ma anche differenze di costumi e tradizioni.

In Albania, il tour consiste in lunghe camminate sulle Alpi, nell’esplorazione dei siti archeologici accompagnati da una guida, in visite ai monasteri ortodossi del 15 ° secolo, così come nella scoperta delle specialità gastronomiche tipiche delle varie zone che saranno visitate.

Traduzione dal seguente link originale: http://www.monitor.al/udhetim-ne-shqiperi-cfare-keshillojne-britaniket/

 

© 2017, Katia Pisani. All rights reserved.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *