Turismo e cultura in Albania. Musei di Valona

A Valona ci sono 3 musei. Ognuno di essi rappresenta valore, problematiche e determinati periodi della storia della regione. Il Museo dell’Indipendenza, il Museo di Cimeli storici (Museo di Storia) e il Museo Etnografico si trovano in tre edifici in varie posizioni della città. Inoltre, ciascuno di essi rappresenta e testimonia un proprio valore storico e architettonico.

Museo Nazionale dell’Indipendenza

aquila albania turismo musei valonaCreato nel 1936, è stato il primo museo in Albania. Dalla nascita fino ad oggi, si è ingrandito e si è consolidato come uno dei musei più importanti non solo nel distretto di Valona, ma anche oltre. In occasione del 50 ° anniversario della Dichiarazione di Indipendenza, è stato proclamato Museo Nazionale. Tutto ciò che vi è esposto dentro rappresenta uno dei momenti più importanti nella storia della Nazione albanese. In questo edificio, sono state poste le fondamenta dello Stato. Per 6 mesi, lì ha lavorato e ha preso le sue decisioni il Governo di Ismail Qemal, creato dopo l’indipendenza. Il Museo Nazionale si compone di 2 sale e 2 corridoi. In essi sono esposti i cimeli originali del tempo a cui si riferiscono, documenti importanti del periodo del cosiddetto Rinascimento (Rilindja) albanese e dell’Indipendenza, così come le varie opere d’arte dedicate a questo periodo, il cui peso storico supera i confini geografici dell’area di Valona.
Per la prima volta dopo decenni, l’edificio del Museo dell’Indipendenza è stato completamente restaurato nel 2002, in occasione del 90 ° anniversario della Dichiarazione di Indipendenza. Tale investimento ha aggiunto nuovo valore al Museo, rendendo ancora più bella per i visitatori l’esperienza di visitarlo. Il Museo si trova nella parte sud di Valona, nelle vicinanze del porto.

Il Museo dei Cimeli Storici (Museo di Storia)

aquila albania turismo musei valonaSi trova nel centro della città, in un edificio molto particolare, che un tempo serviva per gli organi locali di governo e le organizzazioni di massa. Questo museo è stato fondato nel 1962.
Qui sono esposte e conservate centinaia di oggetti originali, che rappresentano diversi periodi storici, dall’antichità ai giorni nostri. In questo museo, i visitatori possono vedere oggetti archeologici appartenenti a varie città antiche nel distretto di Valona, come Orikum, Amantia, Ploçë, Olympia e Kionina (Kanina). Negli ambienti del Museo ci sono anche oggetti originali appartenenti al periodo medievale. Tra di essi, i documenti originali legati alla città di Valona, le armi, gli oggetti di guerra della storia conosciuta. Nel Museo di Storia c’è un angolo speciale dedicato al contributo del popolo del distretto di Valona all’Indipendenza. Ancora, 2 padiglioni speciali che evocano la guerra di Valona del 1920 e il Movimento democratico del giugno 1924. Nel Museo si trova anche il feretro originale del patriota Avni Rustem. La bara con il suo corpo fu rinvenuta per caso a metà degli anni ’80 del secolo scorso, durante i lavori di ricostruzione del viale Vlora-Skela. Durante gli scavi nel luogo in cui si trova oggi la statua di Avni Rustem, gli operai scoprirono con sorpresa un ambiente sotterraneo costituito da almeno due vani, in uno dei quali si trovava la bara con il corpo del patriota, conservato in condizioni molto buone. In seguito, si decise di tumulare nuovamente il corpo quasi nello stesso posto, mentre la bara originale, piuttosto particolare poiché fatta di piombo e con una parte in vetro, è stata collocata nei locali del Museo di Storia.

Il Museo Etnografico

albania aquila turismo musei valonaSi trova in uno degli edifici più antichi della città costruito nella metà del XIX secolo e dichiarato monumento culturale. Il museo è molto bello da vedere in quanto illustra le tradizioni del Distretto di Valona. Tra di esse, le migliori rappresentazioni della cultura materiale, creata dai residenti del Distretto attraverso la lavorazione dei metalli e del legno, e ancora oggetti di abbigliamento e ricami, e gli attrezzi per la pesca. Nell’edificio in cui si trova il Museo Etnografico, nel 1908 è stata creata l’Associazione patriottica “Labëria”, il cui Presidente onorario fu Ismail Qemal. Inoltre, nel 1909 qui è stata aperta la prima scuola in lingua albanese per le fanciulle della città, scuola diretta dalla patriota Marigo Posio.

Fonte: http://www.bashkiavlore.org/

© 2016 – 2017, Katia Pisani. All rights reserved.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.