Albania. Certificazione energetica obbligatoria per tutti gli edifici dal 1° gennaio 2017

A partire dal 1 ° gennaio 2017, secondo quanto disposto dal disegno di legge “Sulla prestazione energetica degli edifici”, diverrà obbligatoria la cosiddetta certificazione energetica (legge 124/2015 “Për Efiçencën e Energjisë). La certificazione è un documento rilasciato da un certificatore energetico che definisce il rendimento energetico di un edificio o di una determinata unità immobiliare ed è rilasciata secondo gli usi di legge.

In base alle attuali disposizioni, il certificato deve essere rilasciato per tutti gli edifici o unità immobiliari in vendita o in affitto, per tutti i nuovi edifici in fase di costruzione o di ristrutturazione, così come per quelli in fase di sola progettazione. In quest’ultimo caso, verrà rilasciata una certificazione energetica di tipo temporaneo che scadrà alla fine dei lavori e verrà sostituita dalla certificazione definitiva. Quando gli edifici o le unità immobiliari sono costruiti, venduti o affittati, la certificazione deve essere consegnata ad ogni acquirente o locatario e deve avere validità di 10 anni dal momento della rilascio, salvo i casi in cui intervengano modifiche che ne alterino la validità.

La certificazione è rilasciata da quello che viene comunemente chiamato Certificatore Energetico, sulla base di dati tecnici del rendimento energetico e di un apposito rapporto di verifica. Le procedure e le condizioni di certificazione del rendimento energetico degli edifici, così come il modello, il contenuto, le modalità di registrazione della certificazione stessa sono indicate da apposito Decreto del Consiglio dei Ministri, su proposta del Ministero per l’Energia e del Ministero competente per l’Edilizia.

La certificazione, riferita, a seconda dei casi, all’edificio o all’unità immobiliare, deve includere:

(a) il calcolo annuale del rendimento energetico integrato;

(b) indice calcolato sul rendimento energetico;

(c) indicatore numerico del consumo di energia primaria;

(d) le caratteristiche generali dell’edificio o dell’unità immobiliare, compresa la data di costruzione;

(e) informazioni sul tecnico incaricato della redazione della certificazione, così come informazioni sulla autorità che ha dato la definitiva approvazione alla certificazione stessa;

(f) i valori comparativi, come ad esempio i requisiti minimi di efficienza energetica per la stessa categoria di edifici e quelli tipici di costruzioni di pari livello, in modo che i proprietari o locatari delle unità immobiliari o degli edifici possano confrontare il rendimento energetico dei locali che stanno valutando di acquistare o affittare;

(g) raccomandazioni per ottimizzare i costi legati al consumo energetico

La certificazione può includere anche informazioni aggiuntive, quali il consumo energetico annuale per gli edifici non residenziali e la percentuale di energia da fonti rinnovabili.

Il progetto di legge prevede che, nell’ambito delle verifiche atte a stilare la certificazione definitiva, si tenga conto anche di tutti gli impianti tecnici installati negli edifici o nelle unità immobiliari, quali i sistemi per riscaldamento, condizionamento, ventilazione, illuminazione, produzione di acqua calda, caldaie, pompe di calore, generatori di potenza, pompe idrauliche, ecc;

Sanzioni

La mancata osservanza degli obblighi finalizzati all’ottenimento della certificazione energetica (cioè progettare costruzioni che non abbiano i requisiti essenziali per poter superare le verifiche di rendimento energetico) è sanzionata con l’applicazione di una multa di 300.000 lek (2.170,00 € circa) per i progettisti e di 1.000.000 di lek (7.240 € circa) per gli esecutori dei lavori.

Il mancato rilascio della certificazione è sanzionato con una multa di 500.000 lek (3.600,00 € circa).

La redazione di report di verifica non corretti è punita con una multa di 500.000 lek .

Il mancato rispetto degli obblighi previsti dall’articolo 14 a carico del soggetto proprietario o responsabile dell’amministrazione dell’edificio è punito con una multa che varia dallo  0,5% al 2% del valore stimato dello stesso edificio.

Link originali alla notizia e al sito ministeriale:

http://www.monitor.al/nga-1-janari-2017-certifikata-e-energjise-e-detyrueshme-per-te-gjitha-ndertesat/

http://www.energjia.gov.al/al/njoftime/deklarata-per-shtyp/performanca-e-energjise-ne-ndertesa-projektligji-diskutohet-me-grupet-e-interesit

© 2016 – 2017, Katia Pisani. All rights reserved.