Albania. Presentazione del Piano di Mobilitazione “Io proteggo i bambini”

Io proteggo i bambini” è il nome del Piano Nazionale del Ministero del Welfare e delle Politiche giovanili in collaborazione con l’Agenzia di Stato per la Protezione dei Diritti del Fanciullo e alcuni partner internazionali come l’UNICEF e Save the Children, un piano che rientra nel processo di sensibilizzazione sulle problematiche relative alla violenza, negligenza, abuso e sfruttamento dei bambini.
Alla presentazione del Piano, che vede l’importante partecipazione del Ministro dell’Istruzione e dello Sport, Lindita Nikolla, e del Vice-Sindaco del Comune di Tirana, Andi Seferi, il Ministro del Welfare e delle Politiche giovanili, Blendi Klosi, ha detto che questo Piano di mobilitazione ha come principali pilastri le modifiche legislative che saranno proposte per la tutela dei diritti dei bambini e, in particolare, la creazione di un sistema efficace per la loro protezione, così come la compilazione dell’Agenda Nazionale per i Diritti dell’Infanzia fino al 2020.

Il Ministro Klosi ha rivolto a tutta la società albanese una preghiera affinché parli alla propria coscienza e semplifichi il compito di concretizzare l’attuazione del Piano. Nel caso in cui si abbia notizia di un bambino abusato, si deve esortare l’intervento delle Istituzioni competenti della comunità. Nel caso in cui si incontri un bambino facente parte di una famiglia indigente, bisogna sapere chi è l’operatore o l’assistente sociale a cui rivolgersi per aiutare tanto la famiglia quanto il bambino.
“Questo piano di mobilitazione ha, come scopo finale, quello di diminuire sia il numero di bambini vittime di abusi che il numero di bambini per strada”. – ha aggiunto il Ministro Klosi.

A partire dal 1 ° marzo e fino al 1 ° giugno, il dibattito nazionale sulla difesa dei bambini, che coinvolgerà tutte le Istituzioni centrali e locali, i partner internazionali, le organizzazioni della società civile, i professionisti ma anche gli stessi bambini, sarà aperto.
In chiusura, il Ministro Klosi ha anche ricordato le misure intraprese dal Ministero del Welfare e delle Politiche giovanili del governo albanese per la tutela di particolari gruppi di bambini. Altresì, ha sottolineato l’impegno per avere scuole ed istituti di assistenza sociale o per la preparazione di programmi di formazione professionale per gli addetti del settore, come gli psicologi o gli assistenti sociali che lavorano a stretto contatto con i bambini, per essere in grado di sostenere le famiglie e, allo stesso tempo, di rispondere alle richieste di aiuto e di proteggere i bambini in caso di abuso.

Link originale:
http://www.sociale.gov.al/al/newsroom/lajme/prezantimi-i-planit-te-mobilizimit-une-mbroj-femijet

© 2016 – 2017, Katia Pisani. All rights reserved.