Pensioni e contributi in Albania. La nuova struttura di certificazione dei contributi

Il Ministero del Welfare e delle Politiche giovanili ha organizzato l’analisi annuale dell’Istituto di Previdenza Sociale. Il Ministro Blendi Klosi, tra le altre cose ha detto: “Abbiamo creato una nuova struttura di certificazione dei contributi lavorativi, per facilitare le richieste di migliaia di cittadini e arrivare ad un miglioramento nell’erogazione del servizio, in modo da ridurre i tempi di calcolo della pensione e garantire l’accuratezza nella gestione finanziaria del fondo pensione. “

Durante l’incontro, il Ministro ha anche illustrato la performance dell’Istituto di Previdenza Sociale, sia sulla base di indicatori finanziari che dell’aumento delle entrate contributive del 24,2% rispetto al 2013. Nel 2015, invece, sono state definite per la prima volta circa 2.000 pensioni sociali, pensioni speciali per i minatori e sono state regolarmente pagate circa 80.000 famiglie di pensionati per il bonus dell’energia elettrica.
Nel quadro degli effetti che la riforma delle pensioni ha avuto, considerati come tangibili, il Ministro Klosi ha detto: “Abbiamo avuto risultati significativi nel campo della cooperazione bilaterale con altri Paesi. Si sono completate tutte le procedure ed è cominciata l’attuazione dell’accordo con il Belgio; sono stati preparati, firmati e ratificati gli accordi con la Germania, l’Ungheria, la Macedonia, la Repubblica Ceca, la Romania e sono pronti per la firma gli accordi con il Canada e l’Austria “.

Al fine di raggiungere questi obiettivi, il Ministero del Welfare ha adottato alcune misure organizzative, amministrative e legislative che faciliteranno le procedure e aumenteranno il livello di performance del servizio. Tra queste misure, sono di particolare importanza:
una risoluzione di Governo (VKM, Vendim i Këshillit të Ministrave- Decisione del Consiglio dei Ministri, n.d.t.), per il riconoscimento dei periodi di lavoro documentati per iscritto e per l’assegnazione dei pieni poteri alle Commissioni di controllo per i periodi di assicurazione, quando questi sono parziali ma possono essere ricostruiti alla luce di altra documentazione non prevista inizialmente dal fascicolo pensionistico. Con questa misura, l’ obiettivo è di raggiungere una sensibile riduzione dei procedimenti giudiziari, i quali non solo hanno causato problemi economici ai cittadini, ma hanno ritardato le procedure di determinazione delle pensioni e la riduzione della performance del servizio, con conseguente perdita di fiducia dei cittadini verso il sistema.
la ridefinizione delle regole di identificazione e di calcolo dei periodi di assicurazione e del salario totale su cui vengono versati i contributi. Questo obiettivo sarà raggiunto sulla scia delle nuove disposizioni di assicurazione sociale, del regolamento in materia di calcolo della base imponibile, così come della standardizzazione delle pratiche di calcolo della pensione.
una risoluzione di Governo per lo scioglimento di alcuni nodi problematici e di differenze che riguardano gli esercizi 1994-1996; una risoluzione apposita per alcuni problemi legati all’erogazione dei bonus per l’energia elettrica, così come una soluzione piena e legale alle problematiche inerenti le pensioni militari, le quali hanno creato non solo preoccupazioni in questa classe sociale, ma anche situazioni debitorie e scarse prestazioni di servizio.

Tuttavia, il Ministro ha sottolineato che questi e altri risultati sono solo alcuni degli elementi che dovrebbero costituire la piena riforma intrapresa al servizio dei cittadini; si è preso un impegno per migliorare il trattamento dei pensionati, lo snellimento delle procedure e l’eliminazione delle barriere amministrative, per riconoscere a tutti i pensionati i loro diritti, senza ulteriori ritardi.

Link originale:
http://www.sociale.gov.al/al/newsroom/lajme/krijohet-struktura-e-re-e-certifikimit-te-periudhave-te-sigurimit-ne-ndihme-te-mijera-kerkesave-te-qytetareve

Volete dare uno sguardo alla riforma albanese in tema di pensioni? Questo è l’articolo relativo Pensioni in Albania

© 2016 – 2017, Katia Pisani. All rights reserved.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.